Comunicati stampa: come scrivere un titolo di successo

Il titolo dei comunicati stampa influisce sul successo delle relazioni con i media. Ecco allora 3 consigli per scrivere titoli di successo.

3-consigli-di-ufficio-stampa-per-scrivere-titoli-di-successo-per-comunicati-stampa

Il lavoro quotidiano di chi si occupa di ufficio stampa online non può prescindere dai social e, ovviamente, anche dalla qualità dei comunicati stampa.

La necessità di muoversi in ottica digital ha portato in primo piano l’importanza di concentrarsi sull’efficacia dei comunicati fin dal titolo, essenziale per attirare l’attenzione dei giornalisti.

Il titolo dei comunicati stampa può chiaramente influire sul successo delle relazioni con i media, motivo per cui è utile passare in rassegna qualche consiglio di ufficio stampa per capire come redigere titoli efficaci.

1. Evitare aggettivi qualificativi (tranne in alcuni casi)

Quando si punta a redigere titoli di valore è bene ricordare di fare attenzione agli aggettivi qualificativi, che dovrebbero essere evitati per non dare eccessivo spazio a un tono promozionale.

Esistono però alcune eccezioni, come per esempio i comunicati stampa dedicati ai lanci di prodotti, situazioni in cui può essere utile lavorare in ottica di marketing, come dimostra il comunicato di Apple che si può leggere qui e dedicato al lancio di un nuovo modello di iPhone (nell’immagine sottostante i primi paragrafi del comunicato).

ufficio stampa

2. Essere sintetici

Un altro trucco tecnico tanto semplice quanto utile per scrivere un titolo di successo per comunicati stampa consiste nel puntare alla sintesi, un aspetto essenziale per venire incontro alle esigenze di gestione dei tempi che fanno parte della quotidianità di qualsiasi giornalista, che si muove tra diverse piattaforme social.

Alla luce di questo aspetto è consigliabile, pur rispettando la regola delle 3W giornalistiche, mantenersi su un numero contenuto di parole, rendendo i titoli dei comunicati chiari come alcuni di quelli proposti da Apple – vedi immagine sottostante – che riesce a mettere in primo piano esempi di equilibrio tra essenzialità ed efficacia.

ufficio stampa

3. Attenzione ai dati tecnici

L’inclusione di dati tecnici nel titolo di un comunicato stampa può rivelarsi una scelta valida per colpire fin da subito l’attenzione dei giornalisti, questo perché, in generale, il dato tecnico è di suo caratterizzato da un alto valore informativo.

Fondamentale è, però, gestire il tutto con attenzione, scegliendo di citarne quando possibile soltanto uno, così da evitare quell’overload di informazioni che non giova nell’era dei social, in cui è necessario gestire un’attività di ufficio stampa ottimizzando i comunicati fin dal titolo.

Per un esempio utile al proposito possiamo chiamare in causa questo comunicato stampa di Nokia, i cui primi paragrafi e titolo sono visibili nell’immagine sottostante.

ufficio stampa

Comunicati stampa: l’importanza del titolo

Gestire le relazioni con i media significa ragionare in ottica di ottimizzazione costante, con la consapevolezza che da un singolo post su Twitter può dipendere la reputazione del marchio, ma anche che l’efficacia dei comunicati stampa è profondamente legata al titolo, il primo elemento che salta all’occhio del target e che determina il successo del contenuto e del lavoro dell’ufficio stampa.


Se vuoi, qui puoi leggere altri utilissimi consigli di Ufficio Stampa:

Potrebbe interessarti anche:




Autore: MisterMedia - Nicola Bonaccini
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
+39 06 42014100
www.mistermedia.it
Piazza di Campitelli, 2
00186 Roma (RM)