Ufficio Stampa: la perfetta rassegna stampa social in 3 parole chiave

Per un ufficio stampa la rassegna stampa social è fondamentale per la qualità delle relazioni con i media

ufficio-stampa-online-rassegna-stampa-social

Occuparsi di ufficio stampa in ottica digital significa considerare l’importanza della rassegna stampa social, nodale per massimizzare l’efficacia delle relazioni con i media e per migliorare l’immagine del brand.

Se prima dell’avvento delle piattaforme di networking la rassegna stampa era un processo lungo e articolato, oggi i tempi risultano decisamente ridotti, ma è comunque necessario avere le idee chiare sulle procedure tecniche utili per ottimizzarla e per renderla efficace a lungo termine.

La rassegna stampa social è chiaramente fondamentale per la qualità delle relazioni con i media, motivo per cui oggi diamo qualche semplice indicazione di ufficio stampa per gestirla al meglio.

[Tweet “#UfficioStampa: 3 parole chiave per una perfetta rassegna stampa social”]

1. Completezza

Il primo pilastro tecnico di una rassegna stampa social efficace è la completezza. Uno dei vantaggi dell’ufficio stampa online riguarda proprio la possibilità di dare spazio alle uscite su ogni tipo di testata, valorizzando in maniera organica la copertura mediatica relativa un determinato brand od evento.

A tal proposito è utile citare come esempio tecnico valido l‘account Twitter dell’ufficio stampa di Trenord, dove vengono retweettate le uscite sulle agenzie stampa, così come quelle su testate specialistiche (vedi l’immagine sottostante per un esempio specifico).

ufficio stampa2. Specificità

Un altro punto di forza importante dell’ufficio stampa online riguarda il valore della sintesi, che permette di farsi un’idea completa e immediata dell’argomento principale di un articolo o di un video.

Questo punto di riferimento deve essere considerato anche quando si prepara la rassegna stampa social, facendo possibilmente attenzione alla specificità delle informazioni incluse nel post, così da facilitare le cose agli utenti – giornalisti o target non professionale – fornendo loro il maggior numero di indicazioni tecniche in un unico tweet.

Per un esempio concreto utile a capire meglio quanto appena affermato è possibile fare riferimento all’immagine sottostante, uno dei tanti post divulgati sull’account Twitter ufficiale dell’ufficio stampa di Amnesty International e caratterizzati dalla specificazione del nome della testata e della figura aziendale al centro dell’attenzione (in questo caso si parla nello specifico di un’intervista televisiva, ma i dati nel tweet sono stati comunque gestiti in maniera molto puntuale).

ufficio stampa

3. Costanza

L’ultimo consiglio tecnico utile a chi vuole massimizzare la rassegna stampa social riguarda la costanza (ogni giorno è necessario divulgare sull’account Twitter ufficiale le principali uscite inerenti un brand).

Si tratta di un suggerimento di ufficio stampa tanto semplice quanto importante da mettere in pratica, soprattutto per fare in modo che le piattaforme di networking – Twitter in particolare – diventino dei veri e propri contesti di relazioni con i media e non si limitino ad essere delle casse di risonanza dei comunicati e delle note stampa aziendali.

Fare ufficio stampa online

L’ufficio stampa online, per essere incisivo, non può prescindere dalla cura quotidiana dei social, che deve concretizzarsi soprattutto nell’ottimizzazione della rassegna stampa che, come abbiamo appena visto, è essenziale anche per la reputazione del brand.


Se vuoi, qui puoi leggere altri utilissimi consigli di Ufficio Stampa:

Potrebbe interessarti anche:




Autore: MisterMedia - Nicola Bonaccini
<p>Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.</p> <p>Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico”</p> <p>Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication.</p> <p>Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell’Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall’imprenditore al manager.</p> <p>Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel.<br /> Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.</p>
+39 06 42014100
www.mistermedia.it
Piazza di Campitelli, 2
00186 Roma (RM)