Ufficio stampa per amministrazioni locali: 3 consigli per ottimizzare la presenza su Twitter

amministrazioni locali

Essere presenti in maniera efficace su Twitter è fondamentale quando si parla di attività di ufficio stampa per amministrazioni locali.

Per la sua stessa natura di canale social basato sulla sintesi e sulla rapidità nella divulgazione dei contenuti, Twitter risulta congeniale nell’ambito dell’ufficio stampa per amministrazioni locali, un lavoro che implica un’attenzione molto alta alle esigenze tecniche di un target numericamente consistente.

Quali sono i consigli migliori da seguire per ottimizzare la presenza su Twitter nel processo di gestione dell’ufficio stampa di un’amministrazione locale? Ecco tre suggerimenti basilari per non sbagliare!

Evita il cross posting

La presenza su diverse piattaforme social è molto utile quando si parla di ufficio stampa per amministrazioni locali, proprio per la già ricordata varietà del target a cui ci si rivolge. Questo implica la necessità di studiare strategie di content curation differenziate: postare i medesimi contenuti testuali su social diversi non costituisce un’impostazione utile.

Alla luce di tutto questo risulta importante escludere l’unione degli account di Twitter e di Facebook, in quanto l’utenza di riferimento si approccia in maniera differente a ciascuna delle due piattaforme, soprattutto quando si parla della ricerca di contenuti potenzialmente interessanti anche per esigenze professionali.

Cura l’interazione in maniera completa

Gestire l’ufficio stampa di un’amministrazione locale significa interagire con professionisti del mondo mediatico, ma anche con utenti intenzionati a ricevere informazioni tecniche per ragioni che dagli obiettivi professionali sono lontane.

Una presenza efficiente su Twitter è fondamentale a questo proposito, e per fare in modo di curare in maniera completa l’interazione può essere utile specificare gli orari in cui il team social dell’ufficio stampa risponde ai commenti della community. L’ufficio stampa 2.0 non può prescindere da un’attenzione costante dedicata alla qualità dell’interazione con il proprio target, dai primi contatti fino alla risoluzione delle richieste.

Divulga informazioni di utilità pratica

L’ufficio stampa di un’amministrazione locale costituisce in molti casi il principale canale di comunicazione con i cittadini quando si parla d’informazioni pratiche relative al territorio. L’ottimizzazione della presenza su Twitter è essenziale per far sì che questa parte del lavoro risulti utile e in grado di soddisfare le esigenze del target. Segnalazioni di lavori in corso, indicazioni sugli orari di apertura di uffici pubblici, comunicazioni incentrate sull’avvio di nuove attività commerciali: contenuti di questa natura possono essere molto utili quando si tratta di ottimizzare l’interazione con una parte importante dell’utenza che segue il profilo Twitter di un’amministrazione locale.

Lavorare nell’ufficio stampa di un’amministrazione locale implica una padronanza delle basi pratiche tradizionali (p.e. la conoscenza delle regole di redazione dei comunicati), ma anche una conoscenza approfondita di tutte le tecniche utili a essere presenti sui social in maniera efficace, facilitando il lavoro dei professionisti che li consultano per reperire contenuti interessanti e massimizzando la qualità dell’interazione con il resto dell’utenza.


Potrebbe interessarti anche:



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience