Ufficio stampa online: come scrivere il tweet perfetto

L’ufficio stampa online deve sempre avere un occhio di riguardo per i social e prestare attenzione a come scrivere un tweet perfetto.

ufficio-stampa-online-tweet-perfetto

Il social dei 140 caratteri rappresenta una vetrina da tempo essenziale per i brand che vogliono curare le relazioni con i media e che sanno quanto questo ambito possa fare la differenza per quanto riguarda la reputazione.

Parlare di ufficio stampa oggi significa, come abbiamo più volte ribadito, ragionare mettendo in primo piano la multimedialità e scegliere di approfondire non trascurando alcuni dettagli tecnici come i testi dei tweet. Ecco quindi qualche rapido consiglio di ufficio stampa per scriverli mettendo in primo piano l’efficacia e contribuendo così alla qualità del lavoro dell’ufficio stampa.

Spazio alle domande dirette

Il tweet sull’account ufficiale dell’ufficio stampa di un brand deve attirare l’attenzione dei professionisti del mondo mediatico e per questo è necessario ricorrere a trucchi tecnici come le domande dirette, che aiutano a inquadrare nell’immediato il tema del comunicato o della nota stampa, facendolo risaltare tra le numerose informazioni presenti sul social.

Per un esempio specifico al proposito rimandiamo all’immagine sottostante, dove possiamo vedere un post presente sull’account Twitter ufficiale della divisione sudafricana di Medici Senza Frontiere caratterizzato proprio dalla presenza di un’interrogativa diretta, un’impostazione tecnica che consente di avere subito le idee chiare sull’argomento principale dell’intervista linkata nel post.

ufficio stampa

Attenzione alle W giornalistiche

Quando è possibile, al fine di rendere più incisiva l’attività di cura delle relazioni con i media, è opportuno concentrarsi sulla presenza delle W giornalistiche, fondamentali per rendere i tweet dell’account dell’ufficio stampa di un brand un esempio di incisività e di completezza.

Questo approccio, come è chiaro dall’immagine sottostante legata all’account Twitter delle media relations di Starbucks, può essere utile soprattutto in occasione del lancio di un nuovo prodotto, quando è ancora più importante concentrarsi su indicazioni immediate.

ufficio stampa

Interazione diretta con gli influencer? Non dimenticare la personalizzazione

Un altro aspetto che è bene non trascurare quando si discute di ufficio stampa riguarda l’interazione diretta con gli influencer. I testi dei tweet possono aiutare a ottimizzarla? Certamente sì, a patto che si faccia attenzione a mettere in primo piano la personalizzazione dei contenuti.

Esistono tanti esempi utili al proposito e tra questi è possibile citarne uno legato sempre all’ufficio stampa della divisione sudafricana di Medici Senza Frontiere che, come è chiaro dall’immagine sottostante, interagisce con gli influencer mettendo in primo piano l’aspetto della personalizzazione, nodale per curare in maniera esclusiva il rapporto con ciascun contatto e per rendere così l’attività di ufficio stampa un effettivo esempio di attenzione alla qualità delle relazioni.

ufficio stampa

Gestire un’attività di ufficio stampa e puntare a buoni risultati a lungo termine significa non perdere mai di vista la presenza sui social, il che significa, come dimostrano gli esempi analizzati, rendersi conto che anche il testo di un tweet può definire la qualità del lavoro.


Se vuoi, qui puoi leggere altri utilissimi consigli di Ufficio Stampa:

Potrebbe interessarti anche:



Autore: MisterMedia - Nicola Bonaccini
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
+39 06 42014100
www.mistermedia.it
Piazza di Campitelli, 2
00186 Roma (RM)