Come inserire dati tecnici in un comunicato stampa

Il valore di un’attività di ufficio stampa non può prescindere dalla qualità del comunicato stampa, che rappresenta ancora l’asse strutturale delle relazioni con i media.

Il pubblico a cui arrivano i comunicati stampa è quantitativamente più consistente rispetto a pochi anni fa, quando ancora non si parlava di ufficio stampa online e digital PR. A tal proposito, quando nel comunicato stampa sono presenti dati di natura prettamente tecnica, è fondamentale renderli il più possibile chiari e comprensibili anche ai giornalisti che non hanno a che fare con un determinato settore e non possiedono conoscenze in merito.ufficio stampa

Come muoversi in questi casi? Quali sono i consigli più utili da seguire? Oggi rispondiamo a questa domanda con tre spunti in merito, tre pillole di ufficio stampa che possono aiutare a migliorare la qualità delle relazioni con i media.

Dati tecnici in un comunicato stampa: i più importanti all’inizio

Inserire dati tecnici all’interno di un comunicato stampa fa parte del pane quotidiano di chi si occupa di ufficio stampa. Per fare in modo che risultino comprensibili e che risaltino agli occhi del giornalista che legge il comunicato può essere utile inserire i più rilevanti all’inizio.

Un esempio tecnico molto interessante al proposito riguarda l’approccio di Siemens che, come è chiaro dall’immagine sottostante, è caratterizzato dal riassunto dei principali dati tecnici in tre punti inclusi subito dopo il titolo.

ufficio stampa

Non trascurare i contenuti video e audio

comunicati stampa sono ormai multimediali a tutti gli effetti. Questo rappresenta un aspetto molto importante per migliorare la comprensione di dati di natura tecnica che, grazie a video e audio, possono arrivare in maniera più diretta ai lettori.

Un esempio molto efficace in merito possiamo trovarlo analizzando questo comunicato stampa di Apple – i primi paragrafi nell’immagine sottostante – dedicato ai risultati dei primi quattro mesi del 2015 e caratterizzato dalla presenza del link a un file in streaming audio che rimanda a una conference call incentrata sulla relazione degli investitori.

ufficio stampa

Scegli le schede di prodotto

Un’ultima strategia per includere dati tecnici in un comunicato stampa consiste nell’inserire vere e proprie schede di prodotto. Per trovare un’applicazione effettiva di questo consiglio di ufficio stampa è possibile osservare l’approccio di Samsung – qui un esempio specifico relativo a un comunicato dedicato al lancio di tre smartphone – che risulta funzionale anche dal punto di vista del marketing, un aspetto che non può più essere trascurato nelle relazioni con i media, un canale che può rivelarsi utile anche al miglioramento delle vendite.

I social hanno cambiato radicalmente le modalità di relazione tra brand e media, ma questo non ha tolto importanza ai comunicati stampa, documenti in cui può essere necessario includere dati tecnici legati a un determinato settore, ovviamente senza dimenticare quelle regole che rendono il comunicato comprensibile al maggior numero possibile di lettori.


Se vuoi, qui puoi leggere altri utilissimi consigli di Ufficio Stampa:

Potrebbe interessarti anche:



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.