Come migliorare la visibilità di comunicati stampa e news aziendali

Tra le più importanti novità portate dai social nel lavoro dell’ufficio stampa è possibile ricordare la maggior visibilità di comunicati che, proprio grazie alle piattaforme di networking, sono usciti da tempo dal circuito chiuso addetto stampa-giornalista.

La qualità delle relazioni con i media non può prescindere dall’attenzione alla visibilità di comunicati e news, che risulta funzionale anche alla reputazione del brand.

Anche in questo caso è necessario seguire alcuni consigli tecnici di ufficio stampa, che possono essere analizzati seguendo l’esempio dei brand che curano nel dettaglio l’efficienza delle relazioni con i media.

ufficio stampa

Crea un sistema di alert

L’ufficio stampa in ottica social vede nella presenza online un punto di partenza utile per intercettare gli influencer in maniera strategica, motivo per cui può essere consigliabile creare un sistema di alert e segnalarlo sui social.

Per un esempio positivo da questo punto di vista possiamo osservare l’account Twitter Starbucks News, dove vengono pubblicati post come quello visibile nell’immagine sottostante e caratterizzati da un invito chiaro all’iscrizione al servizio di alert.

ufficio stampa

Non dimenticare la forza dei numeri

Chiamare in causa dati numerici e statistici può risultare decisivo se si punta a ottimizzare la leggibilità di un comunicato stampa a partire dall’headline. Questa regola vale anche quando  si lavora a migliorare la visibilità sui social e in particolar modo su Twitter, contesto in cui la sintesi e l’immediatezza rappresentano strumenti di grande valore per chi si occupa di ufficio stampa e ha la necessità di dare risalto ai contenuti prodotti attirando l’attenzione degli influencer migliori per un determinato brand.

Un riferimento tanto semplice quanto efficace per capire quanto appena affermato possiamo vederlo passando in rassegna i contenuti dell’account Twitter ufficiale dell’ufficio stampa di Amnesty International, dove è stato pubblicato il post visibile nell’immagine sottostante e contraddistinto dalla presenza di un dato numerico oltre che da un ricorso puntuale alle W giornalistiche, che rende immediatamente chiaro il tema centrale della news.

ufficio stampa

Scegli contenuti visuali pertinenti

La selezione dei contenuti visuali è nodale quando si parla di ufficio stampa online. Curarne le scelta affinché siano pertinenti con un determinato comunicato o news aziendale è basilare se si ha intenzione di migliorare la visibilità del contenuto testuale.

Tra gli esempi dei brand che hanno applicato questo semplice consiglio di ufficio stampa è possibile citare Nissan e l’account Twitter della divisione UK dell’ufficio stampa, dove è stato divulgato il post visibile nell’immagine sottostante e caratterizzato da un contenuto visuale che ‘completa’ in maniera efficace la parte testuale.

ufficio stampa

Migliorare la visibilità di comunicati e news aziendali

Migliorare la visibilità di comunicati stampa e news aziendali è fondamentale per l’efficacia delle relazioni tra brand e media. Solo muovendosi in maniera strategica è però possibile raggiungere buoni risultati e sfruttare al massimo i numerosi strumenti a disposizione di chi si occupa di ufficio stampa online.


Se vuoi, qui puoi leggere altri utilissimi consigli di Ufficio Stampa:

Potrebbe interessarti anche:



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience