Ufficio Stampa: I Fondamentali

ufficio stampa

Se si vuole mettere a punto un lavoro di ufficio stampa basato sulla qualità e sull’efficacia, è fondamentale avere in mente le basi strategiche da cui partire, al fine d’impostare una strategia solida e soprattutto completa.

La buona comunicazione è prima di tutto strategia, sia che venga messa in atto per risolvere una situazione di crisi, sia che costituisca il risultato del lavoro di un ufficio stampa.

Quali sono i fondamenti strategici essenziali perché un lavoro di ufficio stampa sia efficace e utile all’immagine del brand? Vediamone assieme alcuni, cercando di capire come possono essere utili a livello pratico.

Conoscenza delle tecniche di redazione online

Il primo passo per un lavoro di ufficio stampa improntato al successo consiste nella redazione di comunicati stampa di qualità. Questa caratteristica non può più prescindere da quegli accorgimenti che rendono un testo interessante per i motori di ricerca, ma soprattutto per l’utente che legge online, magari con poco tempo a disposizione.

Cosa significa tutto ciò? Che le basi strategiche di un lavoro di ufficio stampa devono fondarsi su comunicati che abbiano headline brevi ed efficaci, e in cui siano presenti elementi in grado di agevolare la lettura online, come per esempio gli elenchi puntati.

ufficio stampa

Content is king

La content curation è fondamentale per mettere a punto le basi strategiche di un lavoro di ufficio stampa. Non di soli comunicati vive il rapporto tra un brand e i professionisti del mondo mediatico: è fondamentale curare la relazione con i media attraverso la scelta di contenuti utili e mirati, il che vuol dire che è necessario diversificare la strategia. Contenuti visuali di qualità e materiale video costituiscono delle alternative molto importanti per massimizzare il lavoro di un ufficio stampa, e per fare in modo che sia in grado di far guadagnare punti al personal branding aziendale.

Altro punto da non trascurare a questo proposito riguarda l’usabilità del sito ufficiale: i materiali per la stampa devono essere scaricabili senza problemi dall’area press, che deve diventare un punto di riferimento imprescindibile per chiunque voglia approfondire il percorso di un brand (alla luce di questo aspetto è utile che il sito sia ottimizzato per device mobili, e che almeno una parte dei contenuti sia scaricabile a fronte di una registrazione).

ufficio stampa

Pluralità di linguaggi

Gestire bene il lavoro di un ufficio stampa e coordinarne le basi strategiche significa comprendere come sia fondamentale  padroneggiare diversi linguaggi, al fine di massimizzare la diffusione e la qualità dei contenuti. Cosa significa questo? Per esempio che sui social è necessario utilizzare un registro specifico, che è impensabile presentare un comunicato facendo copia e incolla delle prime righe pensando d’invitare alla lettura completa, ma è essenziale muoversi mettendo in primo piano call to action incisive, ricordandosi che le piattaforme non sono canali di vendita dove decantare l’unicità della propria proposta, ma luoghi dove costruire relazioni di qualità attraverso contenuti utili all’utente.

Questo punto vale quando si analizzano le basi della presenza social di una PMI, e anche quando si parla di strategie essenziali per un lavoro di ufficio stampa, nodale per conferire credibilità e autorevolezza al percorso di un brand.


Potrebbe interessarti anche:



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience