Ufficio stampa 2.0: consigli per l’utilizzo di Instagram

ufficio stampa

Un lavoro di ufficio stampa 2.0 basato su qualità ed efficacia non può prescindere dall’attenzione alla presenza sui social, e Instagram costituisce una vetrina estremamente utile per fornire ai professionisti del giornalismo spunti contenutistici validi su un brand.

L‘ufficio stampa efficace non deve limitarsi alla realizzazione e alla diffusione corretta di comunicati e note stampa, ma è necessario che faccia attenzione anche a tutti i passi tecnici legati alla presenza sui social e all’ottimizzazione dei processi d’interazione.

Instagram può essere utile per massimizzare il rapporto tra un brand e i professionisti del mondo mediatico? Oggi rispondiamo a questa domanda con qualche consiglio dedicato a chi svolge attività di ufficio stampa.

L’importanza del work in progress

Instagram è un social che ha un ruolo di grande rilevanza quando si tratta di rendere immediati i contenuti che contraddistinguono un brand, e che lo rendono differente rispetto alla concorrenza. L’attenzione all’aspetto emozionale che caratterizza Instagram è una particolarità che rende questo social un’opzione valida in un’attività di ufficio stampa 2.0, un’alternativa in grado di raccontare anche i passaggi che portano alla realizzazione di un prodotto o di un progetto (il ricorso a Instagram può essere per esempio molto adeguato per ‘raccontare’ alla stampa la preparazione di un evento aziendale).

La forza dell’endorser

Un’attività di ufficio stampa basata sulla qualità deve ottimizzare i lati positivi del brand, e fare in modo che i professionisti che si muovono nel mondo mediatico abbiano a disposizione materiale in grado di esemplificare al massimo l’unicità di un percorso aziendale. Alla luce di tutto questo, si può vedere chiaramente l‘utilità di Instagram in un’attività di ufficio stampa 2.0, in quanto tale social rende possibile la divulgazione di contenuti legati a endorser aziendali (i brand fashion hanno molte più possibilità a questo proposito, ma non rappresentano certo l’unico settore che può trovare vantaggi dall’utilizzo di Instagram per l’ufficio stampa).

I risultati

Qual è lo scopo di un’attività di ufficio stampa? La gestione dei rapporti tra il brand e i media, e la copertura di specifici contesti in tale ambito. L‘utilizzo di Instagram per un’attività di ufficio stampa può rappresentare un’impostazione utile per dare spazio a tali risultati, e per conferire efficacia ai valori del brand, che sono sempre molto legati ai media che si interessano al suo percorso e che ne raccontano i dettagli. Utilizzare Instagram per massimizzare i risultati di un lavoro di ufficio stampa 2.0 significa compiere un ottimo lavoro di content curation, e fare presa anche sull’utente finale.

Gestire un’attività di ufficio stampa 2.0 presuppone, come già ricordato, l’attenzione a numerosi processi. La qualità dei contenuti testuali è solo una parte di questo percorso, che non può più fare a meno di una cura tecnica approfondita riservata a tutto ciò che riguarda il visual marketing, visto in ottica strategica e funzionale a un rapporto di qualità con i professionisti del mondo mediatico.


Potrebbe interessarti anche:



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience