Social media training per PMI: cosa sapere prima di proiettarsi su Twitter

social media training

Il social media training è il percorso di formazione strutturale che qualunque PMI dovrebbe intraprendere prima di proiettarsi su Twitter o su qualsiasi altra piattaforma di networking.

Prima di parlare di trucchi per rendere efficace la presenza, è fondamentale porre il focus su quelli che sono i punti da cui partire, gli aspetti di cui una PMI deve essere a conoscenza per dare corpo a una strategia corretta dal punto di vista tecnico.

Proprio da qui vogliamo iniziare oggi per parlare di social media training legato a Twitter, e di alcuni punti fermi che è essenziale avere per far sì che la presenza di un’azienda sul social dei 140 caratteri costituisca un esempio in grado di fare scuola.

Usa bene i messaggi diretti

Il social media training per PMI focalizzato su Twitter e sui fondamenti tecnici legati al suo utilizzo non può prescindere da un’attenzione ai messaggi diretti, che costituiscono un dettaglio tecnico senza dubbio molto importante nel social in questione.

Utilizzarli per promuovere singoli contenuti non costituisce un’alternativa valida, in quanto Twitter – come tutti i social – è un contesto che si basa su processi d’interazione aperti. I messaggi diretti su Twitter rappresentano l’ambito ideale per contatti legati al customer care, una situazione in cui la comunicazione a circuito chiuso è chiaramente essenziale per massimizzare il processo di risoluzione di un problema e per fidelizzare l’utente.

social media training

Avvia conversazioni

Non è mai eccessivo l’impegno dedicato a ricordare l’importanza delle conversazioni su Twitter, soprattutto per una PMI che deve promuoversi e spiccare nell’overload informativo che caratterizza la piattaforma dei 140 caratteri. Non si può parlare di strategia aziendale su Twitter senza un percorso di social media training che evidenzi come i post marcatamente promozionali siano inutili, soprattutto in un contesto a cui gli utenti si approcciano con l’intenzione d’informarsi, e, molto spesso, con pochissimo tempo a disposizione per la scelta di contenuti utili.

Cura i contenuti testuali

Una PMI che intraprende un percorso di social media training legato a Twitter deve essere consapevole dell’importanza dei contenuti testuali. Troppo spesso si vedono esempi in cui questo aspetto risulta trascurato oppure gestito in maniera incompleta. Non basta una buona call to action per far sì che un contenuto testuale possa essere adatto all’ambiente di Twitter; è necessario fare attenzione anche ad altri dettagli linguistici, come per esempio l’opzione del ‘tu’, ideale per far sentire l’utente al centro del processo di comunicazione e per rendere il terreno più favorevole all’avvio di conversazioni utili alla promozione di un prodotto o di un progetto aziendale.

social media training

Intraprendere una strategia su Twitter senza avere alle spalle un percorso di social media training è impensabile, e prima di andare a fondo con gli accorgimenti tecnici è fondamentale avere in mente alcuni punti fermi impossibili da ignorare se si vuole mettere a punto un percorso valido dal punto di vista strutturale, sul quale poi lavorare per affinare i dettagli.


Articoli correlati



Autore: MisterMedia - Nicola Bonaccini
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
+39 06 42014100
www.mistermedia.it
Piazza di Campitelli, 2
00186 Roma (RM)