Social Media Training: come scrivere una biografia efficace sui social

socialmediatrainingmistermedia

Un percorso di social media training è importante per imparare a scrivere una biografia efficace sui social, che deve avere delle caratteristiche ben definite. Scrivere una biografia suggestiva sui propri profili social è un passo fondamentale di social media training: si tratta di un contenuto tanto sintetico quanto importante per attirare l’attenzione dell’utente e per raccontare in maniera efficace le caratteristiche del proprio percorso politico o professionale. Passando in rassegna i profili social dei politici italiani e non solo è possibile trovare numerosi esempi interessanti a questo proposito, che possono essere molto utili per ricavare spunti di social media training e consigli tecnici su come scrivere una biografia efficace sui social. 

Trascurare quei pochi caratteri che costituiscono la biografia su un profilo social è un aspetto del social media training da non trascurare, per evitare di cadere in fail dannosi per il personal branding.

  • La biografia aperta: la bio social di un politico deve attenersi strettamente alla presentazione della carica che ricopre? Il social media training social efficace ci insegna che questa domanda può avere risposte diverse. Per quale motivo? Perché raccontare in pochi caratteri anche aspetti non legati all’ambito istituzionale può essere utile per attirare l’attenzione dell’utente mettendo in campo fin da subito contenuti concreti e riconoscibili, che possono caratterizzare nel dettaglio un programma politico.

Un esempio di social media training molto interessante per comprendere questo punto è la biografia Twitter di Hillary Clinton. La ex First Lady ha concentrato in pochi caratteri diversi aspetti della sua vita personale e politica, inquadrando in maniera estremamente efficace alcuni dei temi che hanno caratterizzato il suo impegno pubblico e che lo stanno identificando ancora in occasione della campagna elettorale permanente in vista delle presidenziali del 2016.

media training

Per dare concretezza a un riferimento come questo è necessario conoscere in maniera molto approfondita il proprio pubblico social e soprattutto gestire in maniera perfetta il linguaggio 2.0, in modo da trovare i termini giusti per scrivere una biografia efficace sui social  in grado di rimanere impressa negli utenti.

  • Attenzione allo storytelling: questo punto può essere definito come il rovescio della medaglia di quello precedente, dal momento che parla dei rischi dell’abuso di storytelling nel social media training legato alla creazione di una biografia efficace sui social. Per raggiungere un risultato positivo è fondamentale non dimenticare che uno degli aspetti nodali e fondativi dell’interazione sulle piattaforme social è la sintesi, e che una biografia da quarta di copertina di un libro è una scelta che può solo allontanare l’utente, che non ha la possibilità di comprendere in maniera immediata le caratteristiche di un percorso istituzionale.

Un esempio negativo a questo proposito è riscontrabile nella biografia di Nichi Vendola su Facebook, caratterizzata da un approfondimento decisamente troppo lungo sulla sua infanzia e sul suo percorso formativo. Questa impostazione è a dir poco dannosa per il social media training di qualità, perché palesa una scarsa attenzione alla specificità del medium, dal momento che il contenuto in questione non solo non è tecnicamente pertinente, ma è stato anche utilizzato più volte in altri contesti web.

vendolafacebook

Per scrivere una biografia efficace sui social c’è bisogno di un lavoro di social media training che passi, prima di tutto, dall’attenzione all’efficacia dei contenuti, che devono essere gestiti tenendo conto che la biografia sul profilo ha lo stesso valore di un biglietto da visita e deve catturare l’interesse di un’utenza molto ampia e diversificata in maniera chiara e immediata.

LEGGI ANCHE:

Media training: le conseguenze di una mancata preparazione



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience