PA social: Pianificare la presenza online e scongiurare l’effetto medaglia

Lo scopo dei social è creare relazioni, questo dovrebbe ormai essere chiaro per tutti, mi auguro. È un assioma (“lo scopo dei social è creare relazioni”) che bisogna tenere sempre bene a mente quando si decide di iniziare a pianificare la presenza sui social di un qualunque ente della Pubblica Amministrazione.

E questo vale sia per quelle PA che privilegiano solo una comunicazione di tipo istituzionale, che per quelle che si focalizzano anche sulle relazioni con il pubblico. Per entrambe, pianificare la presenza sui social deve mirare sempre a creare relazioni, di qualunque tipo esse siano.

Per iniziare con il piede giusto, la Pubblica Amministrazione sui social non deve mai perdere di vista l’integrazione, aspetto fondamentale per far sì che si creino relazioni più ampie e radicate. E, soprattutto, per dare un’immagine univoca dell’ente, senza incorrere nel rischio di incappare nell’effetto medaglia, uno degli ostacoli più grandi per chiunque inizi a pianificare la presenza sui social della Pubblica Amministrazione.

Pianificare la presenza sui social della PA: scopri come evitare l'effetto medaglia

L’effetto medaglia

Per comprendere il fenomeno dell’effetto medaglia, basta prendere in mano una moneta, non importa il taglio, e rigirarsela tra le dita. Una delle prime cose che salta subito all’occhio è la differenza tra una faccia e l’altra della moneta. Bene, quando ci si accinge a pianificare la presenza sui social di un ente della Pubblica Amministrazione, si incorre proprio in questo pericolo: mostrare due facce differenti agli utenti che si approcciano alla PA attraverso i social e a quelli che vi si relazionano attraverso i sistemi di comunicazione offline. Questo è uno degli errori peggiori che si possano commettere: attenzione!

Avete mai sentito il detto “… due facce della stessa medaglia”?

[Tweet “#PAsocial: comunicazione offline e online sono due facce della stessa medaglia: integrale tra loro.”]

Quando nella Pubblica Amministrazione si decide di puntare sui social per comunicare, pertentanto, bisogna per forza integrare l’attività social con il piano di comunicazione offline dell’ente, così da rendere le due strategie di comunicazione complementari e sinergiche.

Un esempio banale: sarebbe brutto, oltre che controproducente, per promuovere il territorio, tappezzare la città di manifesti pubblicitari che rappresentino, che so, un determinato scorcio del proprio Comune, con determinati colori, un determinato font e quant’altro, e poi, sui social, utilizzare un’immagine totalmente differente. Il cittadino, oltre che, nel nostro esempio, un turista, si sentirebbe spiazzato trovandosi di fronte un tipo differente di immagine rispetto a quella che, magari, ha trovato sui social.

Stesso discorso vale per i bandi pubblici che campaggiano sulle pensiline della città e di cui, magari, non viene fatto cenno sui social; o, peggio ancora il suo contrario: bandi di cui si dà notizia sui social ma che non hanno una corrispondenza offline. In entrambi i casi verrebbe messa da parte una buona fetta di popolazione: un brutto esempio di comunicazione, insomma.

È importante, inoltre, creare un’integrazione che rimandi dal sito web istituzionale ai canali social e viceversa. Per cui, una volta allineati i due livelli della comunicazione, online e offline, è necessario creare una sorta di raccordo tra tutti i sistemi informatici dell’ente.

Perché pianificare la presenza sui social

Dedicarsi a una pianificazione preliminare della presenza della Pubblica Amministrazione sui social è importante, perché non può esistere alcuna comunicazione efficace senza un minimo di strategia alle spalle. E non c’è strategia senza pianificazione (e viceversa). Vien da sè, quindi, che se la Pubblica Amministrazione decide di puntare sui social per comunicare in maniera più efficace e capillare, non può fare a meno di pianificare.

[Tweet “Pianificare per comunicare. Questo dev’essere il mantra per tutte le #PAsocial.”]


 Se vuoi, qui puoi leggere altri consigli per PA Social:

Potrebbe interessarti anche:



+39 06 42014100
www.mistermedia.it
Piazza di Campitelli, 2
00186 Roma (RM)