Media training: come sfruttare al massimo le potenzialità di Twitter

comunicazione politica

Ieri è andato in scena il periodico botta e risposta su Twitter tra Renzi e gli utenti del social: #matteorisponde può essere definito uno dei migliori esempi di attenzione al media training e alle specificità dello strumento per divulgare i contenuti.

#matteorisponde è una formula di successo che ha pochi eguali e che merita di essere analizzata anche brevemente, per capire quali siano i trucchi di media training migliori per sfruttare al massimo le potenzialità di Twitter come strumento di personal branding.

  • Chiamare il politico per nome: l’ultimo #matteorisponde è stato il primo per Renzi in veste di premier.

L’appuntamento della giornata di ieri ha segnato un punto di rottura rispetto alle altre occasioni in cui è andata in scena la medesima interazione, dal momento che al centro dell’attenzione non c’era più un segretario di partito – figura comunque avvezza a un contatto fisico ed emozionale con la gente – ma una delle più alte cariche dello Stato.

Renzi non ha tradito la sua impostazione di media training, portando in prima linea la volontà di una prossimità con l’utenza, polo fondamentale di un rapporto reso più immediato, per esempio, dalla possibilità di chiamarlo per nome.

media training

  • L’arma dell’ironia: una delle caratteristiche migliori dell’approccio di media training di Renzi sui social è il ricorso puntuale all’ironia, espediente molto utile per rendere ancora meno ufficiale l’atmosfera di un’interazione che chiama in causa contenuti anche complessi.

Nella giornata di ieri è stato possibile vedere tutto questo concretizzato attraverso il tweet-stoccata a Beppe Grillo, lanciato in risposta alle polemiche sulle promesse fiscali.

  • L’importanza di coltivare il rapporto: Renzi ha successo sui social perché comprende in maniera piena una delle principali caratteristiche delle piattaforme di networking, ossia la centralità di un rapporto continuo con l’utenza.

Il Presidente del Consiglio, anche se non è sempre costante nell’erogazione di contenuti, è capace di tenere viva l’attenzione dell’utenza facendo leva proprio sull’importanza della continuità del rapporto, utilizzando, per evidenziare il tutto, un linguaggio profondamente legato agli stilemi televisivi (un esempio efficace a questo proposito sono proprio i tweet con cui ieri è stato lanciato l’appuntamento con #matteorisponde).

media training

Nonostante le numerose critiche che lo accompagnano, #matteorisponde è un successo di media training che esemplifica in maniera molto efficace l’impostazione della comunicazione di Renzi, basata sull’attenzione costante alla sua immagine come punto di riferimento principale per l’autorevolezza dei contenuti. L’approccio di media training di Renzi, che sembra aver imparato bene la lezione delle Primarie 2012 e dei danni dell’iper-presenzialismo mediatico, si dimostra nuovamente un esempio di fine attenzione nei confronti di quei dettagli capaci di fidelizzare l’utenza in maniera profonda e mirata, a prescindere da quelle che possono essere le opinioni politiche.



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience