J.F.K. “Ich bin ein Berliner”

kennedy_berlinerDuemila anni fa l’orgoglio più grande era poter dire civis Romanus sum, oggi, nel mondo libero, l’orgoglio più grande è dire “ich bin ein Berliner“. Tutti gli uomini liberi ovunque essi vivano, sono cittadini di Berlino, e quindi, come uomo libero, sono orgoglioso delle parole “ich ein Berliner“.

Il discorso in cui Kennedy la pronuciò è considerato uno dei suoi migliori e un momento celebre della guerra fredda. Fu un grande incoraggiamento morale per gli abitanti di Berlino ovest, che vivevano in una enclave all’interno della Germania Est.

Curiosità per comunicatori : l’idea della frase venne in mente a Kennedy all’ultimo momento, così come di dirla in tedesco. Kennedy chiese al suo interprete Robert H. Lochner di tradurgli “Io sono un berlinese” solo mentre stava già salendo le scale del municipio. Con l’aiuto di Lochner, Kennedy si allenò con la frase nell’ufficio del sindaco e si tenne in mano un foglietto con la pronuncia.

E’ sempre il momento giusto per avere un’ottima idea !



Autore: Irene Bertucci
Biographical Info Irene Bertucci