Comunicazione politica: l’importanza strategica del blog

comunicazione politica

La comunicazione politica efficace è il risultato della sinergia tra cura dei contenuti e scelta dei canali giusti per divulgarli, incontrando le esigenze del target e ottimizzando l’incisività del messaggio.

Alla luce di questi punti risulta impensabile trascurare la cura del blog, un contesto fondamentale per mettere in atto un processo di comunicazione politica di qualità, e per fidelizzare un’utenza interessata ad approfondire specifici contenuti tecnici.

Quali sono i consigli per utilizzare al meglio il blog in un piano di comunicazione politica? Ecco alcuni suggerimenti per voi, ricavati osservando alcuni esempi illustri.

1. La forma diaristica

La scrittura diaristica caratterizza il medium blog fin dalla sua nascita e dalla sua affermazione. Questo aspetto può essere utile in comunicazione politica? La risposta è affermativa. Stiamo parlando di un’ottima modalità per approfondire contenuti di natura tecnica, soprattutto se caratterizzati da un alto livello di complessità e legati a diversi attori.

Una foto postata su un profilo social racconta in maniera efficace un evento politico, ma un blog post che ne analizza nel dettaglio i momenti principali rappresenta un contenuto molto importante in un piano di comunicazione politica, un riferimento in grado di fornire informazioni sulle caratteristiche dell’agenda di una singola figura istituzionale o di un candidato.

comunicazione politica

Un esempio interessante a questo proposito si può trovare sul blog ufficiale della Casa Bianca, dove è stato divulgato un post che racconta giorno per giorno le tappe del viaggio del Vicepresidente Biden in Marocco, Ucraina e Turchia (si può leggere qui).

2. Il focus sui punti del programma

Il blog può risultare molto utile in comunicazione politica anche per approfondire specifici punti del programma. I social sono strumenti validi per orientare l’attenzione del target su un particolare ambito tematico, ma un blog appositamente dedicato costituisce un canale di fidelizzazione di grande valore, decisivo per definire in maniera chiara le caratteristiche di un percorso programmatico.

comunicazione politica

Un riferimento molto utile per capire l’importanza di questo punto in un piano di comunicazione politica arriva dal blog ufficiale di Let’s Move – il programma che l’amministrazione Obama dedica al contenimento del problema dell’obesità infantile – uno spazio perfetto per coltivare in maniera mirata il rapporto con specifici cluster dell’utenza.

3. La forza della condivisione

L’efficacia di un blog in un processo di comunicazione politica non può prescindere dall’attenzione alla condivisione sui social. I contenuti devono essere trovati dagli utenti in maniera lineare e immediata, e una piattaforma molto utile a questo proposito può essere Google+.

Sempre dalla Casa Bianca arriva un esempio molto interessante in merito, concretizzato da una pagina Google+ estremamente curata, caratterizzata da un’alta attenzione riservata alla qualità generale dei contenuti (didascalie di accompagnamento ai post immediate ed esaurienti, hashtag molto chiari), il che rappresenta senza dubbio un fattore molto importante per raggiungere il target in maniera mirata.

Quando si parla di blog in comunicazione politica è essenziale curare i contenuti testuali, individuare una linea editoriale definita, procedere con coerenza, ma è anche fondamentale non trascurare l’aspetto della condivisione, l’ultimo e decisivo passo per intercettare con precisione le esigenze dell’utenza di riferimento.


Potrebbe interessarti anche:



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience