Comunicazione politica 3.0: Donald Trump e Facebook

Dopo aver analizzato l’uso di Twitter e Instagram nella strategia di comunicazione politica di Donald Trump, oggi è la volta di Facebook.

comunicazione politica 3.0 donald trump su facebook

Nella strategia di comunicazione politica di Donald Trump, Facebook rappresenta la piattaforma più importante e viene utilizzata come vera e propria piazza 3.0 in particolare nelle ultime settimane, durante le quali sta andando in scena uno scontro sempre più concreto tra Trump e Hillary Clinton, che mette in primo piano tale aspetto anche nelle scelte di comunicazione politica messe in atto su Twitter.

Quali sono le peculiarità più importanti della strategia di Donald Trump su Facebook? Oggi rispondiamo con voi a questa domanda analizzando alcuni aspetti di comunicazione politica online.

[Tweet “I tre aspetti principali della #comunicazionepolitica di Donald Trump su Facebook”]

1. Presenza di frasi e singoli termini in maiuscolo

Una caratteristica importante della comunicazione politica di Donald Trump su Facebook riguarda la presenza di post testuali – singoli termini o intere frasi – caratterizzati dalla presenza di lettere maiuscole, il cui utilizzo online è sinonimo di toni alti paragonabili a un urlo (vedi immagine sottostante per un esempio concreto).

In questo modo è possibile trasformare la ‘piazza’ di Facebook in un contesto il più vicino possibile alle occasioni di public speaking, durante le quali Trump mette in primo piano un alto livello di naturalezza, attraverso atteggiamenti chiaramente studiati, che eliminano molti filtri tra candidato e pubblico.

comunicazione politica 2. Centralità dello slogan

Make America great again, lo slogan della campagna di comunicazione politica di Donald Trump fin dal giorno dell’ufficializzazione della candidatura, rappresenta un motivo centrale nell’ambito della strategia social.

Oltre che come call to action finale è possibile vederlo utilizzato come elemento di coinvolgimento emozionale in post come quello visibile nell’immagine sottostante, contenuto in cui può riconoscersi gran parte del target di Trump.

comunicazione politica

3. I ringraziamenti

Un’altra caratteristica della comunicazione politica di Donald Trump su Facebook riguarda la presenza frequente di ringraziamenti rivolti soprattutto agli elettori che partecipano di volta in volta alle primarie nei singoli Stati (un esempio specifico nell’immagine sottostante).

comunicazione politicaIn questo modo torna in primo piano un’attenzione all’emotività che contraddistingue scelte tecniche come quella presentata nel punto precedente, che fanno della pagina Facebook ufficiale un ambito dove dare spazio a quella comunicazione diretta e naturale che ha fatto dell’arrivo dei social un punto di rottura per chi si occupa di comunicazione politica.

L’importanza di Facebook nelle strategie di comunicazione politica 3.0

La comunicazione politica di Donald Trump, che assieme alla strategia di Hillary Clinton è una delle maggiori innovazioni che le primarie USA hanno portato in comunicazione politica, vede in Facebook un contesto di grande importanza per chi vuole capire quanto sia rilevante trovare un registro riconoscibile e adattare l’approccio strategico alle specificità di ciascuna piattaforma, rendendo ogni singolo contesto 3.0 funzionale alla qualità della comunicazione politica.


Se vuoi, qui puoi leggere altri consigli di comunicazione politica:

Potrebbe interessarti anche:



Autore: MisterMedia - Nicola Bonaccini
<p>Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.</p> <p>Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico”</p> <p>Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication.</p> <p>Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell’Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall’imprenditore al manager.</p> <p>Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel.<br /> Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.</p>
+39 06 42014100
www.mistermedia.it
Piazza di Campitelli, 2
00186 Roma (RM)