Instagram e la comunicazione politica: Donald Trump

Instagram è un canale impossibile da trascurare quando si analizzano le scelte di un candidato durante una campagna di comunicazione politica.

Essere in grado di comunicare in maniera coerente coi valori del proprio brand – ogni candidato è un brand a tutti gli effetti – è essenziale per la qualità di una campagna di comunicazione politica.

Per capire meglio l’importanza di quanto appena ricordato possiamo analizzare la strategia di Donald Trump su Instagram, che merita un approfondimento in quanto rientra in un piano di comunicazione politica che si sta dimostrando estremamente efficace per quanto riguarda il raggiungimento degli obiettivi grazie alla scelta dei contenuti.

instagram-comunicazione-politica-donald-trump-mistermedia

Spazio ai numeri

Una caratteristica che ricorre nella comunicazione politica social di Donald Trump è lo spazio dato ai numeri, a quei risultati dei sondaggi che possono rivelarsi decisivi per fidelizzare il target e per dare un’idea chiara in tempo reale dei risultati della campagna.

Frequenti su Twitter soprattutto dopo i dibattiti televisivi, i post dedicati ai risultati dei sondaggi e delle consultazioni elettorali sono una costante anche nella strategia di Donald Trump su Instagram, come dimostra l’esempio visibile nell’immagine sottostante e dedicato ai risultati del super tuesday.

comunicazione politica

Focus sull’ironia

Una peculiarità della comunicazione politica di Donald Trump – sia nel corso dei dibattiti televisivi sia sui social – riguarda l’attenzione all’ironia come espediente per parlare alle corde più profonde del target. Instagram, grazie all’immediatezza dei micro contenuti video, rappresenta un canale molto efficace da questo punto di vista.

Di esempi utili da chiamare in causa ce ne sarebbero diversi e tra i tanti abbiamo scelto quello sottostante, un video in cui Donald Trump sceglie di indirizzare l’approccio satirico su ben due avversari – che si è rivelato basilare nel successo della campagna, un case history unico proprio per la tendenza di Trump a comunicare senza filtri – postando lo spezzone di un collegamento televisivo in cui Carly Fiorina critica la figura politica di Ted Cruz.

Carly Fiorina- I agree re: #TedCruz! #TrumpTrain #Trump2016

Un video pubblicato da Donald J. Trump (@realdonaldtrump) in data:

Cura costante del profilo

Ultimo aspetto interessante riguardante la comunicazione politica di Donald Trump su Instagram è la cura costante del profilo, che si evince dalla scelta di divulgare anche più di un contenuto al giorno (cosa che, anche nei casi di miglior gestione come quello di Hillary Clinton, non si può vedere nell’approccio degli altri candidati).

Si tratta di un particolare senza dubbio importante, capace di mostrare come l’immediatezza di Instagram, che soprattutto grazie ai micro contenuti video ha eliminato ulteriormente i filtri tra candidati e target finale, possa rappresentare un mezzo basilare per una strategia di comunicazione politica come quella di Donald Trump, in cui ogni singola azione, dal contenuto social alla scelta di non presenziare a un dibattito televisivo, ha alle spalle un determinato obiettivo di notiziabilità.

Comunicazione politica su Instagram

La campagna di Donald Trump è senza dubbio uno dei case history più notevoli delle primarie USA e, come dimostrano queste brevi pillole, analizzare ogni singola piattaforma social da lui presidiata può aiutare a definire alcuni consigli di comunicazione politica fondamentali per chi vuole interagire in maniera chiara ed efficace con l’utenza.


Se vuoi, qui puoi leggere altri consigli di comunicazione politica:

Potrebbe interessarti anche:



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience