Comunicazione politica: come potenziare il fundraising con Twitter

Twitter rappresenta un contesto basilare quando si parla di fundraising e di comunicazione politica orientata al successo di una campagna di raccolta fondi, sia essa per un partito o per una singola figura.

Una campagna di comunicazione politica che punta all’efficacia deve essere studiata strategicamente e includere anche un’attenzione tecnica dedicata al fundraising su Twitter.

Solo tenendo gli occhi aperti sull’importanza della content curation è possibile ottenere risultati positivi in merito e migliorare la qualità della propria comunicazione politica. Per capire qualcosa di più sul tema analizziamo assieme tre consigli tecnici, tre dritte dedicate a chi vuole potenziare il fundraising politico su Twitter.

Utilizza i microcontenuti video

I microcontenuti video rivestono un ruolo nodale quando si parla di comunicazione politica su Twitter e non solo (qui qualche consiglio per massimizzarne il ricorso su Instagram).

È possibile utilizzarli per potenziare il fundraising politico? La risposta è affermativa, in quanto stiamo parlando di elementi in grado di veicolare in maniera immediata un determinato messaggio, come dimostra la strategia adottata da Marco Rubio, che ha basato la campagna di fundraising su Twitter – terminata lo scorso 30 settembre – su due video molto brevi, uno dei quali dura addirittura 17 secondi e presenta riferimenti precisi relativi al numero dei donatori e alla deadline della raccolta fondi (possiamo vederlo qui).

Ottimizza il retweet

Per fare in modo che una campagna di fundraising raggiunga un risultato di successo è necessario motivare costantemente gli utenti per spingerli a effettuare la donazione.

Quando si parla di fundraising su Twitter e di trucchi di comunicazione politica per ottimizzare le campagne di raccolta fondi è utile fare riferimento al retweet – soprattutto in caso di organizzazione di eventi – un’impostazione che può rivelarsi decisiva per migliorare il sentiment dei potenziali donatori. Un esempio interessante al proposito possiamo trovarlo sempre sull’account Twitter di Marco Rubio, dove negli ultimi giorni prima della fine della campagna di fundraising è stato ‘raccontato’ via retweet un evento elettorale andato in scena in Florida (vedi immagine sottostante).

comunicazione politica

Scegli contenuti testuali naturali

La sintesi che contraddistingue Twitter rende spesso difficile il ricorso a contenuti testuali naturali che non sconfinino nel mero marketing. Soprattutto quando si lavora alle strategie di comunicazione politica per una campagna di fundraising è particolarmente utile scegliere contenuti testuali naturali, fondamentali per attirare l’attenzione degli utenti e per incentivare le conversazioni social. Per un esempio efficace in merito possiamo fare riferimento all’approccio di Hillary Clinton e all’ultimo post di call to action dedicato alla campagna di fundraising terminata lo scorso 30 settembre (vedi immagine sottostante).

comunicazione politica

Non si può parlare di comunicazione politica di qualità senza un percorso ad hoc dedicato al fundrasing e all’ottimizzazione della campagna su Twitter, un contesto chiave per fidelizzare il target e per fornire un’idea chiara in merito al percorso elettorale e ai risultati raggiunti.


Leggi altri consigli per migliorare la comunicazione politica



Autore: MisterMedia - Nicola Bonaccini
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.