Comunicazione politica: consigli per infografiche vincenti

comunicazione politica

Portate alla ribalta da Obama, le infografiche rappresentano ormai un elemento fondamentale per la comunicazione politica efficace. Nell’era dei social media e della fruizione istantanea dell’informazione è nodale saper presentare in maniera immediata contenuti anche complessi dal punto di vista tecnico, rendendo comprensibili dati legati ad ambiti specialistici.

Le infografiche hanno una storia importante e non breve alle spalle, ma solo da poco è diventato possibile apprezzarne l’efficacia su larga scala. Avere un’idea dei passi tecnici da compiere quando si decide di affidare alle infografiche parte della propria strategia di comunicazione politica è essenziale, perché un errore in questo ambito può rovinare un lavoro globalmente ben eseguito.

La comunicazione politica (anche quando deve affrontare nodi di crisi) non può più prescindere da infografiche di qualità, e noi oggi vogliamo darvi qualche consiglio per realizzarne di vincenti, in grado di portare all’universo percettivo dell’utenza i principali punti di un programma o di un singolo provvedimento.

  • L’arte del titolo: il titolo di un’infografica per una strategia di comunicazione politica deve rappresentare un esempio di attenzione estrema alla sintesi giornalistica, a quella regola regola delle W che ha insegnato tantissimo a chi si occupa di comunicazione efficace. Il tempo che un utente dedica alla lettura di un’infografica è pari a circa tre minuti: dal titolo deve essere quindi possibile avere un’idea definita del contenuto, e decidere se proseguire nella lettura o meno. Il titolo perfetto per un’infografica deve essere sì sintetico, ma non solo. Vediamo da un esempio capitale quali altre caratteristiche lo rendono incisivo.

Per trovare un’infografica dal titolo perfetto andiamo a osservare l’universo della comunicazione politica di Obama, che, come già ricordato, ha portato il medium a fama mondiale. Guardiamo l’immagine sottostante, relativa a un’infografica diffusa dal Presidente degli Stati Uniti per parlare dei suoi provvedimenti per contrastare il problema dei cambiamenti climatici.

comunicazione politica

Il titolo risponde perfettamente alle regole di sintesi legate alle 5 W, ma è anche emotivamente coinvolgente, in quanto porta in primo piano una situazione che ha toccato in maniera diretta tantissimi cittadini americani (il 2012 è stato l’anno dell’uragano Sandy).

  • L’importanza dell’editing: la creazione di un’infografica efficace per una strategia di comunicazione politica necessita di un editing ‘chirurgico’. Come abbiamo già detto, l’utente dedica pochi minuti alla lettura del contenuto, e vuole dati puntuali e precisi. Non ha bisogno, come accade in alcuni casi sui social, di essere informato e intrattenuto nel medesimo tempo: vuole capire di più su argomenti complessi a livello tecnico, non è interessato a opinioni o considerazioni personali. Quando si realizza un’infografica per un processo di comunicazione politica non si può dimenticare questo aspetto, e il modo migliore per non farlo è senza dubbio fissare bene le esigenze del proprio target, in modo da evitare di inserire contenuti inutili, capaci di distrarre dalla fruizione dei dati principali.

Di esempi interessanti a questo proposito ce ne sono numerosi. Noi vogliamo osservarne uno legato alle infografiche presenti sul portale Passo dopo Passo. L’infografica dedicata agli interventi di edilizia scolastica (potete vederla qui) può aiutare tantissimo a comprendere l’importanza dell’editing. In questo caso il focus è tutto sui dati numerici relativi a un tema che è stato per mesi al centro della comunicazione politica di Renzi. La parte testuale è caratterizzata da un’estrema essenzialità, e svolge un ruolo di ausilio solo iniziale alla lettura del resto del contenuto. Il primo passo per la creazione di un’infografica utile in una strategia di comunicazione politica è un processo lineare di domanda – risposta: si parte con la focalizzazione delle esigenze del target e si passa all’azione dopo aver chiarito il modo migliore per soddisfarle ottimizzando tempo ed efficacia.

Le infografiche sono fondamentali per una strategia di comunicazione politica in quanto facilitano la comprensione dei messaggi. Crearne di vincenti significa prima di tutto comprendere l’importanza di tale punto, e mettere in atto un processo di ascolto costante delle richieste del target.

Potrebbe interessarti anche:



Autore: MisterMedia - Nicola Bonaccini
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.