Comunicazione politica: alla ricerca della visibilità (con ironia)

comunicazione politica

La comunicazione politica, come tutti i processi di interazione, ha come obiettivo la ricerca di una visibilità il più mirata possibile. Non sempre questo risultato viene ottenuto, e possono essere differenti i motivi quanto le strategie per far fronte al problema.

A proposito di questo ultimo punto non si può non parlare di una trovata davvero originale, che per qualche giorno ha tenuto banco su diversi media, e che può essere utilizzata come spunto per parlare del ruolo dell’ironia nella ricerca di visibilità in un processo di comunicazione politica.

Oggi partiremo dalla pagina Facebook “Gattini per Civati”, uno spazio creato per ovviare alla mancanza di buzz sulla figura di Pippo Civati, candidato alle primarie del PD e chiaramente in secondo piano rispetto a figure come Renzi e Cuperlo.

L’iniziativa non è partita da lui, ma può essere in ogni caso un punto di partenza analitico molto interessante, e nelle prossime righe cercheremo di capire perché, osservando anche quelli che possono essere gli aspetti di criticità.

  • Ironia e contenuti: la pagina rappresenta un contesto dove l’ironia è un mezzo il cui utilizzo è palesemente dichiarato. Questo aspetto ha però un rischio molto concreto, ossia di mettere in secondo piano l’effettiva valenza dei contenuti, che hanno comunque uno spazio limitato, dal momento che gli sforzi di comunicazione sono concentrati sul lavoro di buzz riguardante l’enfasi sulla figura di Civati in sè.

  • Quello dei gattini: il risultato naturale di questa strategia, dal punto di vista del processo di comunicazione politica visto nel lungo termine, può condurre a un’effettiva associazione tra la pagina e la figura istituzionale, creando un legame molto forte, in grado di rendere difficile un eventuale cambiamento di rotta.

  • Marcare le differenze: dal punto di vista pratico non vi sono però soltanto difetti, ma anche degli aspetti che, grazie a questa strategia di comunicazione politica molto leggera e disincantata, possono essere messi in evidenza per sottolineare la natura dello stile di Civati, e le sue ovvie differenze con quello degli altri candidati.

media training

La pagina contiene nel suo stesso intento di nascita una call to action che riguarda l’invito a osservare in maniera approfondita un processo di comunicazione politica che trova poco spazio sui media ufficiali, e proprio la “straordinarietà” di questo contesto, sottolineata dall’espediente retorico della pagina Facebook, può accendere l’interesse dell’utente su contenuti magari meno inficiati da processi spesso naturali in situazioni di pervasività mediatica.

Che ruolo effettivo può avere l’ironia nella ricerca di visibilità di un processo di comunicazione politica? Si tratta di un’ “arma” che, come in tante altre circostanze, deve essere utilizzata con cautela. Nei contesti istituzionali, in particolare se la comunicazione passa da social, una qualità fondamentale della strategia è quella dell’equilibrio, al fine di evitare di rendere il messaggio centrale parte dell’overload informativo che rende difficile differenziare un’impostazione politica da un’altra.



Autore: MisterMedia
Esperto in Comunicazione Efficace presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Coordinatore e responsabile della progettazione dei percorsi formativi in Comunicazione Pubblica e Competenze Comunicative presso la SNA – Scuola Nazionale dell’Amministrazione e professore a contratto in Comunicazione e Media presso l’Università di Roma “Foro Italico” Insegna tecniche di Public Speaking e Media Training presso SIOI (Ministero degli Affari Esteri) ed è Direttore didattico del Master in Comunicazione politica e istituzionale di Eidos Communication. Membro del Comitato Accademico dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership (IASSP) ha formato personalmente profili che spaziano dai rappresentanti ONU (World Food Program) allo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, dal Ministro al Presidente di Commissione, dall'imprenditore al manager. Esperto in progettazione di attività di formazione delle risorse umane ha realizzato interventi per numerose aziende ed istituzioni tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, l’Esercito Italiano, Telecom Italia, Hewlett Packard, ENI, INAIL, Enel Ferrero. Recentemente ha progettato e partecipato al team didattico del corso di specializzazione per gli addetti stampa dell’Università Commerciale L. Bocconi di Milano.
Il sito utilizza i cookies e alcuni dati per migliorare la tua user experience